Massimiliano Pompignoli Articoli.

PNRR; nasce in Regione un Osservatorio ad hoc per monitorare lo stato di avanzamento dei lavori e l’applicazione delle linee progettuali. A guidarlo anche il consigliere regionale Pompignoli.

Reti e connettività; Portico e Premilcuore i “grandi” esclusi dalla banda larga. Pompignoli (Lega): “comunità sempre meno digitali e territori sempre più isolati. Dalle Regione risorse insufficienti per azzerare il gap digitale nei contesti più marginali”

Sanità; bilancio regionale in rosso. Pompignoli pronto a convocare in commissione l’Ass.re Donini e e la Dott.ssa Petrapulacos per fare chiarezza “sul buco di bilancio di 800 milioni di €”

Porto di Ravenna; la Regione accoglie la proposta del consigliere Pompignoli di creare un polo produttivo per microchip all’interno dello scalo. “Prospettiva occupazionale unica e occasione importante per diminuire dipendenza da Cina e Stati Uniti”

Trasporti; nasce in E-R la Zona Logistica Semplificata. Nell’area anche lo scalo merci di Villa Selva e il polo produttivo di Coriano. Focus di Pompignoli sulle risorse. “necessario uno sforzo economico eccezionale per sostenere il trasporto intermodale”

MASSIMILIANO POMPIGNOLI

Mi piace riaffermare un principio in cui credo e mi identifico; la legittimità politica e la dignità morale di un centro-destra moderato e aggregante.
Perché a ben vedere, l’accusa è sempre la stessa: i leghisti sono “razzisti”, sono “antidemocratici” e via dicendo. Ma non è così; esiste una visione di centro-destra che si fonda su valori che nulla hanno a che vedere con il razzismo, l’antidemocraticità e l’intolleranza.
La Lega non è una corda, un cappio, qualcosa che immobilizza e paralizza. Siamo persone comuni, che guardano alla tradizione con rispetto e che con il rispetto e le argomentazioni si rivolgono all’avversario.
La Lega è un partito fatto di persone legate, si, ma alla tradizione, ai valori, ai luoghi della nostra terra!

SOCIAL NETWORKS

Barra Laterale Scorrevole

Massimiliano Pompignoli

Mi piace riaffermare un principio in cui credo e mi identifico; la legittimità politica e la dignità morale di un centro-destra moderato e aggregante.
Perché a ben vedere, l’accusa è sempre la stessa: i leghisti sono “razzisti”, sono “antidemocratici” e via dicendo. Ma non è così; esiste una visione di centro-destra che si fonda su valori che nulla hanno a che vedere con il razzismo, l’antidemocraticità e l’intolleranza.
La Lega non è una corda, un cappio, qualcosa che immobilizza e paralizza. Siamo persone comuni, che guardano alla tradizione con rispetto e che con il rispetto e le argomentazioni si rivolgono all’avversario.
La Lega è un partito fatto di persone legate, si, ma alla tradizione, ai valori, ai luoghi della nostra terra!

Social Networks